L’area costiera dello Ionio centro-settentrionale, per quanto riguarda lo studio dell’Archeologia e della Storia dei Brettii, può essere suddivisa in due macro-aree: la prima (Brettia Ionica) va dalla parte più meridionale del territorio di Rossano fino al fiume Neto. la seconda (Brettia Crotoniatide) va dal fiume Neto fino all’Ancinale (nelLeggi tutto

Il territorio krotoniate, o “Crotoniatide“, che gli scrittori del XIX sec. indicavano come “Crotonitide”, è il territorio sotto l’influenza ed il controllo della polis magno-greca di Kroton; si estendeva grosso modo come l’attuale territorio della Provincia di Crotone. La Crotoniatide in Atto Vannucci Vediamone la descrizione fornita da Atto VannucciLeggi tutto

Logo Corso GAK

Il Gruppo Archeologico Krotoniate ha organizzato un corso di Archeologia e Storia, “Conoscere la Città e il Territorio”, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Crotone. Il corso è aperto a tutti, previa iscrizione presso la sede del Gruppo, sita in 1^ trav. Ruffo, Vaglio Cavaliere, Sala “Luigi Cantafora”, neiLeggi tutto

Logo Corso GAK

Il Gruppo Archeologico Krotoniate ha organizzato il corso di Archeologia e Storia, “Conoscere la Città e il Territorio”. Il corso si terrà dal 18 gennaio 2018 fino a maggio, ogni Venerdì, dalle ore 18,00 alle ore 20,00 presso la sede del GAK Programma 19 gennaio 2018Santo Curcio “Insediamenti rupestri nellaLeggi tutto

Lezione del 20-04-2018 tenuta nell’ambito del Corso di Archeologico e Storia 2018 Akerentia (Acherentia) fu un centro molto importante dall’alto medioevo nel crotonese. La felice posizione geografica e le cospicue risorse economiche assicurarono all’abitato bizantino una costante prosperità (a dispetto della cronica penuria di acqua potabile e di legname), benLeggi tutto

Tempio di Melissa (Gooogle Street View feb 2010)

Un grande edificio pubblico di età ellenistica, probabilmente un santuario di ordine dorico-ionico di eccezionale interesse storico-archeologico, è stato scoperto, salvato dalla cementificazione e consegnato alla comunità scientifica, grazie alla preziosa azione del Comando dei Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, in particolare del Nucleo di Cosenza. Il ritrovamento interessa la zonaLeggi tutto

Secondo quanto convenzionialmente indicato dagli studiosi dell’Ottocento, la Magna Grecia propriamente detta era divisa in più regioni, che distinguevano per la polis di maggiore dimensioni e che vengono utilizzate per descrizioni storico-graografiche. Secondo l’ordine topografico riportato N.Corcia indica queste regioni della Magna Grecia come segue: Locride, Caulonitide, Sciletica, Crotonitide, Sibaritide,Leggi tutto