Rai-Cronache dal mito

Serie RAI TV – Cronache dal mito

E’ una serie TV della Rai Cultura – Radio Televisione Italiana dedicata ai grandi miti del mondo antico. Condotto da Cristoforo Gorno. Scritto da Cristoforo Gorno con Fabio Bottiglione con la collaborazione di Lucia Ciancaglini a cura di Annalisa Vasselli. Regia di edizione Silvia Pizzetti. Produttore esecutivo Alessandra Giorgi.

In origine erano entità, storie, vite in cui credere. Successivamente sopravvissero come simboli, letterari, estetici, filosofici. Con l’avvento del Cristianesimo si trasformarono in eredità pagane, diaboliche per poi essere recuperate dall’Umanesimo e durante il Rinascimento. Per l’Illuminismo non erano che superstizioni variopinte. Poi, tra Ottocento e Novecento, in pieno Romanticismo, tra sociologia, antropologia e psicoanalisi, ci si accorse che le dee, gli dei, le eroine e gli eroi del mito non ci avevano mai lasciato.

“Cronache dal mito”, racconta alcuni dei grandi miti del mondo antico ripercorrendo i luoghi in cui sono nati e seguendone le trasformazioni nel corso delle epoche.

Note: cliccando sul titolo dell’episodio venite trasferiti alla pagina di RaiPlay con il video specificato. Tutti i link di approfondimento portano a pagine di Wikipedia.

Episodio 1. Zeus: l’ordine del cosmo

Zeus, il padre degli dei. Il racconto inizia dalla Valle dei Templi di Agrigento, dove sorgeva uno dei templi più grandiosi del mondo antico a lui dedicato, dove Cristoforo Gorno comincia a narrare il mito di Zeus, dalla nascita dell’universo, allo scontro con i Titani e i Giganti fino al sorgere del nuovo ordine creato dagli dei dell’Olimpo, senza dimenticare la lunga serie di amori del dio né l’impatto della sua figura sulla storia umana.

Episodio 2. Arianna e Teseo nel labirinto

Teseo, Arianna, Minosse, Pasifae e il Minotauro. L’episodio è ambientato nel luogo che da molti è stato considerato come il sito che ha ispirato il mito del Labirinto: il Palazzo di Cnosso. Qui Cristoforo Gorno ripercorrerà, gli aspetti religiosi, simbolici ed artistici di una leggenda che ha attraversato i millenni. Infine, affronterà anche il tema dei rapporti tra la Creta minoica e l’Atene micenea.

Episodio 3. Demetra e Persefone: di madre in figlia

Dall’Acropoli di Selinunte, in Sicilia, Cristoforo Gorno narra la storia di una madre, Demetra, di sua figlia Persefone e del rapimento da parte di Ade, signore degli inferi, re dei morti. Il mito di Demetra e Persefone, noto anche nell’arte e nella psicoanalisi, incarna la paura della violenza, il terrore di ogni madre di perdere la figlia e raffigura la prepotenza che non teme il ricorso alla brutalità.

Episodio 4. Dioniso: estasi e follia

Dio dell’estasi, della follia e del vino, dell’ebbrezza e degli estremi, soave e crudele, gioioso e furente, divinità vagabonda e senza patria, che è ovunque senza appartenere a nessun luogo. È Dioniso il protagonista del nuovo episodio di “Cronache dal Mito”. Dal Teatro Greco di Siracusa, Cristoforo Gorno ci condurrà attraverso i miti che aleggiano attorno a questa divinità, dalla metamorfosi all’invenzione del teatro a lui attribuite, una figura eccessiva che ha ispirato grandi personalità, da Alessandro Magno a Nietzsche, da Marco Antonio a Jim Morrison.

Episodio 5. Atena la vergine sapiente

Atena (in attico Ἀθηνᾶ, traslitterato in Athēnâ), o Pallade, figlia prediletta di Zeus, è la dea greca della sapienza, delle arti e della guerra. Dea guerriera e vergine, ha varie funzioni: difende e consiglia gli eroi, istruisce le donne industriose, orienta i giudici dei tribunali, ispira gli artigiani, protegge i fanciulli.
Da Atene, la città che porta il suo nome, Cronache dal Mito racconta la dea protettrice della saggezza e dell’ingegno. Un percorso che si snoda dal Partenone e tocca altri luoghi simbolo della capitale greca per capire il legame strettissimo che univa gli ateniesi alla loro divinità e tutelare come questo rapporto ha influenzato l’arte e la storia del nostro mondo.

Episodio 6. Apollo: gli oracoli divini

Apollo e gli oracoli divini. Delfi, o Delphi, il santuario più venerato del mondo antico, era la casa di Apollo, da lì il dio dispensava i suoi oracoli. Ma chi era il dio “obliquo” che con i suoi enigmi rivelava il futuro agli uomini? Cronache dal Mito indagherà la figura affascinante di Apollo, protettore delle arti, della musica e della poesia, ma anche implacabile torturatore di rispetto, in due parole bellissimo e crudele

Episodio 7. Eracle: l’eroe universale

Eracle, Ercole per i Romani: il primo supereroe internazionale. Figlio di Zeus, vestito di una pelle di leone, armato di clava uccide mostri, viaggia fino ai confini del mondo e, insaziabile sessualmente, semina figli ovunque. Eracle è l’eroe dell’umanità agli albori che per sopravvivere non può fare altro che opporsi ad una natura ostile e riprodursi. Ma dietro l’immagine di forza e invincibilità c’e’ un altro Ercole, cialtrone e ubriacone, racconteremo anche lui in Cronache dal Mito.

Episodio 8. Artemide: tra natura e cultura

Artemide, la Diana dei Romani, è nota come la dea della caccia, ma è molto di più, la signora dei boschi e delle creature selvagge, la vergine arciera governa il confine tra il mondo degli uomini e il mondo naturale, è la dea degli e delle adolescenti, e aiuta le donne a partorire. Dalla Grecia ai boschi del Lazio, Cronache dal Mito racconterà le sue leggende