Per le diverse fasi della protostoria, nel distretto della Crotoniatide , possono essere considerati fortificati una serie d’insediamenti, nella misura in cui diamo all’attributo un’ampia accezione. Sebbene il territorio sia stato estesamente indagato, allo stato attuale sono ancora esigue le attestazioni riferibili a interventi strutturali artificiali a valenza difensiva, qualiLeggi tutto

Il territorio settentrionale della Crotoniatide, dal Neto fino al Fiumenicà, è spesso indicato come il «territorio di Filottete». E’ comprensorio nel quale emerge una straordinaria frequentazione indigena, che senza cesure a livello cronologico, risale dalle prime fasi del Bronzo Medio sino ad Età Ellenistica. Durante il Bronzo Medio (dal 1.700Leggi tutto

Secondo quanto convenzionialmente indicato dagli studiosi dell’Ottocento, la Magna Grecia propriamente detta era divisa in più regioni, che distinguevano per la polis di maggiore dimensioni e che vengono utilizzate per descrizioni storico-graografiche. Secondo l’ordine topografico riportato N.Corcia indica queste regioni della Magna Grecia come segue: Locride, Caulonitide, Sciletica, Crotonitide, Sibaritide,Leggi tutto

L’articolo è parte degli atti della giornata di Studi su “Enotri, Greci e Brettii nella Sibaritide” dedicata alla memoria di memoria di Silvana Luppino. Comprende alcuni riflessioni di sintesi dell’Età brettia del territorio a Nord di Crotone, tra Petelia e Crucoli, con particolare riguardo ad alcuni aspetti dell’archeologia di Petelia.

Logo Corso GAK

In collaborazione con il Consorzio Cooperative Sociali “Jobel”Ogni Venerdì e Mercoledì (date previste), dalle ore 18,00 alle ore 20,00,presso il Museo e Giardini di Pitagora – Crotone

Il territorio krotoniate, o “Crotoniatide, a volte indicato anche Crotonitide, è il territorio sotto l’influenza ed il controllo della polis magno-greca di Kroton; si estendeva grosso modo come l’attuale territorio della Provincia di Crotone. Vediamone la descrizione fornita da Atto Vannucci in “Storia dell’Italia antica” (1873) (Nota: nel testo originaleLeggi tutto