copertina libro generica
Scheda Bibliografica

Scheda Bibliografica (BDG-Biblioteca Digitale del GAK)

TitoloLa monetazione annibalica di Petelia
Autore(i)
Data rilascio1976
Contenitore, TitoloNAC, Numismatica e Antichità Classiche
Riferimentin. 5, pp. 85-101
TipoLibro
Classificazioni Biblioteca GAK
Categorie[Brettii, monetazione], [Petelia], 
Visualizza o scarica

Sono proposte una o più fonti di consultazione della pubblicazione. Un click sul bottone aprirà il documento in una nuova finestra

Academia.edu   Biblioteca Digitale Krotoniate del GAK  
Ricerche correlate nel web
Altre Informazioni Biblioteca GAK
ID Archivio: 6311
Data inserimento: 22-03-2020 22:59
Data ultima revisione 22-03-2020 22:59
Permalink: https://www.gruppoarcheologicokr.it/biblioteca/maria-caltabiano-la-monetazione-annibalica-di-petelia-1997/

Le uniche coniazioni che si conoscano della città bruzzia di Petelia sono in bronzo e battute secondo tredici serie diverse, distinguibili in due gruppi.

Il primo gruppo che – secondo i numismatici – avrebbe preso inizio a partire dal 280 a.C., in concomitanza con la prima monetazione dei Bruzzii, è costituito da sette serie, l’emissione delle quali sarebbe stata interrotta nel 216 a.C., in seguito alla conquista di Petelia da parte di Annibale.

Nel 204 a.C. la zecca petelina sarebbe stata riaperta per battere altre sei serie, caratterizzate da segni di valore e dalla presenza di simboli o di monogrammi. Tale ripresa di emissioni è stata spiegata da storici e da numismatici, come una concessione fatta alla città da Roma, in seguito alla fides che essa le avrebbe mantenuta durante la guerra annibalica. Il secondo gruppo monetale sarebbe, infatti, stato raccordato al contemporaneo sistema divisionale, usato da Roma intorno all’89 a.C.